Metrotram G

I Metrotram

 


Metrotramvia G

Lunghezza: 12,8 km
Connessioni: Termini – Metro A, Metro B e Ferrovie Regionali, Pigneto/S. Elena – Metro C e Ferrovie Regionali, Parco di Centocelle – Metro C, Alessandrino – Metro C, Torre Maura – Metro C, Giardinetti – Metro C e Grande Raccordo Anulare, Tor Vergata – Metrotram H

La metrotramvia G è una delle opere già finanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, assieme alla tramvia Togliatti e alla tramvia Tiburtina nell’ambito delle istanze per il Trasporto Rapido di Massa del 2018.

Il percorso si sviluppa a partire dalla centralissima stazione Termini, percorre via Giolitti, transita per Porta Maggiore per poi inserirsi lungo l’asse casilino che verrà abbandonato solo oltre il Grande Raccordo Anulare. Poco prima della stazione di Torrenova della linea C della metropolitana, il metrotram si distacca dalla via Casilina, percorrendo via Ingegnoli e raggiungendo via della Sorbona e viale Cambridge.

Un apposito percorso protetto permetterà agli utenti del metrotram G di raggiungere l’accesso sud del Policlinico di Tor Vergata, ambulatori e reparti di degenza. L’ammodernamento e ampliamento della capacità del deposito di Centocelle (lato Ovest) sono inclusi all’interno del finanziamento.

La nuova infrastruttura sarà composta dall’attuale tracciato della ferrovia Laziali-Giardinetti, con l’adozione dello scartamento ordinario romano (1445 mm), e dai prolungamenti Laziali-Termini (470 m) e Giardinetti-Tor Vergata (3,6 km).

Il primo prolungamento consente di attestare il capolinea dall’attuale stazione delle Laziali, distante dal fabbricato viaggiatori principale della stazione Termini, all’incrocio di via Giolitti con via Gioberti, in prossimità di piazza dei Cinquecento. Il secondo prolungamento verso Tor Vergata è fondamentale per connettere l’università e l’importante polo ospedaliero alla rete su ferro della città. Assieme alla Metrotramvia H, l’area risulterà essere collegata ai principali poli attrattori e nodi di scambio della zona sud.

Sebbene l’infrastruttura risulti sovrapposta geograficamente con la Metro C nella tratta tra Parco di Centocelle e Giardinetti, gli studi condotti da Roma Servizi per la Mobilità evidenziano come la metrotramvia G rafforzi la linea C, inducendo un maggiore effetto rete ed integrazione tra le due infrastrutture. In particolare, si stima un guadagno di 178mila passeggeri/anno sul sistema di trasporto pubblico con la sola riattivazione della tratta attualmente sospesa della ferrovia tra Centocelle e Giardinetti.

Il transito lungo via Giolitti viene mantenuto, sebbene in parallelo ai binari tramviari delle attuali linee 5 e 14 (asse Napoleone III), per preservare una ampia copertura territoriale dell’area e per non andare a sovraccaricare l’anello di Porta Maggiore. Il tracciato rimane identico ad oggi anche tra Porta Maggiore ed il vallo di Pigneto, in affiancamento ai binari della rete ferroviaria nazionale: un eventuale instradamento dei convogli sull’asse di via Prenestina determinerebbe infatti la saturazione della tratta ed il definitivo tracollo del nodo tramviario di Porta Maggiore.